In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

Delibera N. 1646 del 21.05.2001
Determinazione delle categorie di frequentanti la refezione scolastica da ammettere al finanziamento provinciale

Allegato A

DETERMINAZIONE DELLE CATEGORIE DI FREQUENTANTI LA REFEZIONE SCOLASTICA, AMMESSI AL FINANZIAMENTO PROVINCIALE.

 
In base all'art 11 della L.P. n. 7 del 31/08/1974, modificato dall'art. 1 della L.P. n. 35 del 29/07/1978, l'Amministrazione Provinciale concorre al finanziamento dei pasti completi ovvero ridotti a favore degli/delle alunni/e delle scuole elementari, medie e superiori e degli/delle apprendisti/e dei corsi annuali che beneficiano del servizio di refezione scolastica alle seguenti condizioni:
 
A) CONTRIBUTO PROVINCIALE PER PASTO COMPLETO:
1. se il/la richiedente appartiene ad una famiglia il cui reddito lordo, riferito ai genitori e al/la frequentante stesso/a e tenendo conto anche del loro patrimonio e delle detrazioni, nell'anno di riferimento non ha superato il reddito massimo ammissibile. Per la determinazione del reddito si applicano i criteri di cui alla deliberazione della Giunta Provinciale del rispettivo anno. L'ammontare del contributo provinciale concesso sará fissato con un altro provvedimento, tenendo conto della situazione economica del/la richiedente;
 
2. se il/la richiedente frequenta un'attivitá didattica in orario antimeridiano e pomeridiano ovvero prende parte in orario extrascolastico pomeridiano o nella tarda mattinata (dopo le ore 11) a regolari attivitá integrative e/o parascolastiche organizzate/promosse dalle competenti autoritá scolastiche e la distanza tra il complesso scolastico e il domicilio non é inferiore a 15 minuti a piedi.
 
Qualora il/la richiedente versasse in condizioni familiari, sociali o personali particolarmente disagiate, la distanza di cui al comma precedente puó essere ridotta o completamente mancante.
 
In alternativa al punto 2:
se il/la richiedente frequenta un'attivitá didattica solo in orario antimeridiano e il tragitto di andata e ritorno tra il complesso scolastico e il domicilio non é inferiore a 60 minuti a piedi o di viaggio compreso il tempo d'attesa.
 
Qualora il/la richiedente versasse in condizioni familiari, sociali o personali particolarmente disagiate la distanza di cui al comma precedente puó essere ridotta o completamente mancante.
N.B. Per tutti/e gli/le assistenti per handicappati e per il personale docente delle scuole dell'obbligo che durante il loro servizio svolgono il ruolo di vigilante presso le mense scolastiche viene concesso l'importo massimo.
 
B) CONTRIBUTO PROVINCIALE PER PASTO RIDOTTO:
1. se il/la richiedente appartiene ad una famiglia che abbia le condizioni di cui al precedente punto A) 1;
2. se il/la richiedente frequenta un'attivitá didattica ininterrotta di almeno 4 ore e il tragitto di andata e ritorno (compreso il tempo impiegato per andare a piedi, in macchina o il tempo di attesa) tra il complesso scolastico e il suo domicilio non é inferiore a 60 minuti. Detta distanza puó essere ridotta o mancante  analogamente a quanto previsto al punto A) 2.
 
NB.: Pasto completo e ridotto non possono essere consumati contemporaneamente dal/la frequentante nello stesso giorno.
ActionActionNorme costituzionali
ActionActionNormativa provinciale
ActionActionDelibere della Giunta provinciale
ActionAction2020
ActionAction2019
ActionAction2018
ActionAction2017
ActionAction2016
ActionAction2015
ActionAction2014
ActionAction2013
ActionAction2012
ActionAction2011
ActionAction2010
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction Delibera N. 102 del 24.01.2005
ActionAction Delibera N. 208 del 31.01.2005
ActionAction Delibera N. 311 del 14.02.2005
ActionAction Delibera N. 342 del 14.02.2005
ActionAction Delibera N. 637 del 07.03.2005
ActionAction Delibera N. 842 del 21.03.2005
ActionAction Delibera N. 848 del 21.03.2005
ActionAction Delibera N. 412 del 14.02.2005
ActionAction Delibera 4 aprile 2005, n. 1072
ActionAction Delibera N. 1270 del 18.04.2005
ActionAction Delibera N. 1303 del 26.04.2005
ActionAction Delibera N. 1317 del 26.04.2005
ActionAction Delibera N. 1533 del 09.05.2005
ActionAction Delibera N. 1626 del 17.05.2005
ActionAction Delibera N. 1705 del 17.05.2005
ActionAction Delibera N. 1749 del 23.05.2005
ActionAction Delibera N. 1884 del 30.05.2005
ActionAction Delibera N. 1999 del 06.06.2005
ActionAction Delibera N. 2039 del 13.06.2005
ActionAction Delibera N. 2225 del 20.06.2005
ActionAction Delibera N. 2260 del 20.06.2005
ActionAction Delibera N. 2297 del 27.06.2005
ActionAction Delibera N. 2634 del 25.07.2005
ActionAction Delibera N. 2691 del 25.07.2005
ActionAction Delibera N. 2750 del 10.08.2005
ActionAction Delibera N. 2912 del 10.08.2005
ActionAction Delibera N. 3300 del 12.09.2005
ActionAction Delibera N. 3351 del 12.09.2005
ActionAction Delibera N. 3553 del 26.09.2005
ActionAction Delibera N. 3618 del 03.10.2005
ActionAction Delibera 3 ottobre 2005, n. 3647
ActionAction Delibera N. 3652 del 03.10.2005
ActionAction Delibera N. 3733 del 10.10.2005
ActionAction Delibera N. 3793 del 10.10.2005
ActionAction Delibera N. 3988 del 24.10.2005
ActionAction Delibera N. 4038 del 31.10.2005
ActionAction Delibera N. 4039 del 31.10.2005
ActionAction Delibera N. 1798 del 23.05.2005
ActionAction Delibera N. 2388 del 04.07.2005
ActionAction Delibera N. 4052 del 31.10.2005
ActionAction Delibera N. 4707 del 05.12.2005
ActionAction Delibera N. 4753 del 12.12.2005
ActionAction Delibera N. 4897 del 19.12.2005
ActionAction Delibera N. 5035 del 30.12.2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction1993
ActionAction1992
ActionAction1991
ActionAction1990
ActionActionSentenze della Corte costituzionale
ActionActionSentenze T.A.R.
ActionActionIndice cronologico