In vigore al

RICERCA:

In vigore al: 11/09/2012

T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 186 del 24.07.1996
Atti del Consiglio provinciale di nomina dei membri delle commissioni legislative - natura Principio di parità tra i gruppi linguistici - tutela del gruppo ladino - limiti di fattoRappresentanza proporzionale dei gruppi linguistici nelle commissioni legislative - consigliere ladino

Sentenza 24 luglio 1996, Nr. 186; Pres. Demattio – Est. Camozzi
 
Pur non essendo il Consiglio provinciale una autorità del potere esecutivo (e quindi della organizzazione amministrativa della Provincia), ma bensì del potere legislativo, nell'ambito dell'attività del Consiglio stesso si deve pur sempre distinguere tra atti estrinsecantesi nella vera e propria attività legislativa e atti che, pur avendo attinenza con tale attività, in quanto la rendono possibile, non hanno contenuto legislativo e mantengono una loro individuata autonomia. Rientrano tra questi ultimi gli atti relativi alla nomina dei membri delle singole commissioni legislative, che non sono atti legislativi, ma atti con oggettivo contenuto di atti amministrativi di organizzazione, perché strumentali per l'esercizio dell'attività legislativa.
Gli atti di nomina a pubbliche funzioni sono infatti atti amministrativi di organizzazione, prescindendo dal carattere della funzione - nella fattispecie legislativa - per la quale si provvede. Pertanto, gli atti del Consiglio provinciale di nomina dei membri delle commissioni legislative, in quanto atti con oggettivo contenuto di atti amministrativi di organizzazione, sono da ricomprendersi nella dizione di "atto amministrativo" di cui all'art 92 dello Statuto di autonomia ( D.P.R. 31 agosto 1972, n. 670) e sono quindi impugnabili avanti al competente Tribunale regionale di giustizia amministrativa.
Le deroghe al principio della parità del voto e della rappresentanza proporzionale di cui al secondo comma dell'art. 61 ed all'art. 62 dello Statuto di autonomia, in quanto deroghe a principi cardine della Costituzione della Repubblica, non possono non essere definite secondo criteri di stretta interpretazione e di rigida applicazione.
Dette norme nella loro letterale formulazione garantiscono quindi la sola elezione di un rappresentante ladino nel Consiglio provinciale, ma non la nomina di questo a far parte anche di una commissione legislativa.
L'art. 26 del regolamento interno del Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano (delibera del Consiglio provinciale del 12 maggio 1993, n. 4) che, con il disporre la applicazione del principio della rappresentanza proporzionale dei gruppi linguistici in seno alle singole commissioni legislative, di fatto esclude la eleggibilità di un consigliere del gruppo linguistico ladino, non è lesivo del principio di tutela delle minoranze linguistiche di cui agli artt. 4, 56, 62, 97 e 98 dello Statuto di autonomia.
Nell'ambito dell'autonomia provinciale il principio costituzionale della proporzionalità della rappresentanza può essere derogato infatti solo ove una norma statutaria, e quindi una norma di rango costituzionale, espressamente lo consenta.

In mancanza di una norma statutaria ad hoc, la composizione delle commissioni legislative in seno al Consiglio provinciale, nel rispetto dei principi costituzionali, e come correttamente previsto dall'art. 26 del regolamento interno, deve rispecchiare il fondamentale principio della rappresentanza proporzionale.

indice
ActionActionVerfassungsrechtliche Bestimmungen
ActionActionLandesgesetzgebung
ActionActionBeschlüsse der Landesregierung
ActionActionUrteile Verfassungsgerichtshof
ActionActionUrteile Verwaltungsgericht
ActionAction2009
ActionAction2008
ActionAction2007
ActionAction2006
ActionAction2005
ActionAction2004
ActionAction2003
ActionAction2002
ActionAction2001
ActionAction2000
ActionAction1999
ActionAction1998
ActionAction1997
ActionAction1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 3 vom 08.01.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 13 vom 07.02.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 18 vom 12.02.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 20 del 13.02.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 27 del 19.02.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 28 del 19.02.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 52 del 05.03.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 57 del 11.03.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 61 del 16.03.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 64 del 19.03.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 81 del 25.03.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 89 vom 01.04.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 90 vom 03.04.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 99 del 09.04.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 105 vom 24.04.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 107 vom 27.04.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 110 del 30.04.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 111 del 03.05.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 114 del 03.05.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 115 del 06.05.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 141 del 30.05.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 151 del 14.06.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 158 del 27.06.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 163 del 28.06.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 166 del 28.06.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 172 del 05.07.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 180 del 22.07.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 186 del 24.07.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 192 vom 26.07.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 198 del 30.07.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 199 del 30.07.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 205 del 01.08.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 210 del 03.08.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 213 vom 27.08.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 225 del 30.08.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 226 del 30.08.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 229 vom 30.08.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 236 del 17.09.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 241 del 18.09.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 242 del 18.09.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 254 vom 30.09.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 257 del 30.09.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 266 del 04.10.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 270 vom 09.10.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 274 del 22.10.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 279 del 23.10.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 309 del 04.11.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 311 del 05.11.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 341 del 20.11.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 343 del 21.11.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 360 del 17.12.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 362 del 18.12.1996
ActionAction Verwaltungsgericht Bozen - Urteil Nr. 370 vom 20.12.1996
ActionAction T.A.R. di Bolzano - Sentenza N. 379 del 30.12.1996
ActionAction1989
ActionActionChronologisches inhaltsverzeichnis